L’anello dei laghi e il Pizzo dei tre Signori

Trekking
  • Località di partenza | PREMANA
  • Dislivello compiuto | Più volte sopra gli 800m
  • Altitudine massima raggiungibile | 2554m

 

 

Descrizione itinerario

L’ANELLO DEI LAGHI E IL PIZZO DEI TRE SIGNORI

Un trekking al cospetto del Pizzo dei tre signori,terra di confine con le radici nella storia e ricca di laghi, che si fanno specchio per le splendide cime che ci abbracceranno.
3 giorni sui sentieri del ferro,dell’acqua e del latte a cavallo delle province di Lecco,Sondrio e Bergamo; per perderci nei silenzi di questi luoghi custodi di segreti millenari.

1° giorno
Ritrovo a Premana (zona industriale).Lasciate le auto ci addentreremo nella profonda Valvarrone, lungo la strada sterrata che ricalca il percorso storico verso le miniere di ferro poste nell’alta valle. La salita agevole sul fondovalle ci portera’ all’alpe Forno e poi con una serie di tornanti in corrispondenza della cascata del Dente, saliremo ai pianori dell’alpe Varrone dove sorge nell’antica casera l’omonimo rifugio Casera vecchia di Varrone.
La valle si chiude contro il Pizzo Varrone, che lasceremo a destra raggiungendo la bocchetta di Trona,punto di comunicazione con la Valtellina. Da qui in breve al rifugio Falc, che sorge alla bocchetta di Varrone (2120 m).

2° giorno
Il tragitto del secondo giorno e’ caratterizzato dai numerosi laghi che incontreremo. Posti ad una quota media di 2000 m i laghi dell’alta val Gerola sono lo specchio delle stupende cime che ci circondano. Il lago d’Inferno,quello di Trona,lo Zancone e il Rotondo ci sorprenderanno con scorci impareggiabili in questo paesaggio di roccia ed acqua regno di stambecchi e camosci.
Il Pizzo dei 3 Signori ci sovrasta con le sue scure pareti.
Passando per la bocchetta di Piazzocco potremo ammirare il lago di Sasso,il quinto. Riguadagnata la dorsale verso il Pian delle Parole in breve si raggiunge il passo di Camisolo dove sorge il rifugio Grassi (1987 m).

3° giorno
Dopo una notte di meritato riposo la giornata comincera’ con una ricca colazione. Il nostro percorso ci portera’ a scendere nella sottostante val Biandino, erra di formaggi. Giunti al rifugio Tavecchia (1500 m) potremo assaggiare i formaggi della Casera di Biandino per poi risalire il crinale soprastante a raggiungere la bocchetta d’Ombrega, dove sorge un’altra casera.
Da qui lungo la val Marcia per raggiungere nuovamente Premana,il paese delle forbici e dei coltelli.

Note: Nei rifugi e’ previsto l’utilizzo del saccolenzuolo. Il pranzo al sacco del primo giorno non e’ compreso. Portare abbigliamento da escursionismo e calzature adeguate (scarponi da montagna) oltre ad un cambio.

Note

Info e iscrizioni: E-mail sgu77@yahoo.it o cell. 338/1272827

Nota 2: E’ possibile un giro simile ma in due giorni
Premana-Santa Rita-Val Biandino-Grassi-Pizzo dei Tre signori-Rifugio Falck-Bocchette di Trona-Rifugio casa vecchia di Varrone
di cui si allega traccia gpx

Tracciato GPS
Download
X