Monte due Mani-Bivacco Emanuela

Trekking
  • Località di partenza | BALLABIO
  • Dislivello compiuto | 600m
  • Stagione consigliata | Autunno, o Estate giornate terse

 

 

Descrizione itinerario

Si parte da Ballabio, dalla rotonda che porta ai Resinelli si imbocca la strada verso Morterone, dopo circa 100 metri sulla destra c’e’ un ristorante ed una stradina, via Verdena, a fondo cieco con possibilità di parcheggio.
Il sentiero 34 è indicato con numeri Neri su fondo Rosso, inizia alla fine della Stradina e sale al Castello; i cartelli indicano Bivacco Emanuela e Rifugio Bongio
Dopo circa 10 minuti di cammino si attraversa il torrente in corrispondenza di una piccola cascatelle, sullo sfondo cominciano a delinearsi le molteplici guglie del monte Due Mani.
Dopo un paio di chilometri dal punto di partenza e circa una mezzora di cammino, si scorge sulla destra una radura tra gli alberi con una casa curata; siamo alla località Bongio. Proseguento sulla stradina dopo poco si incontra una vecchia costruzione in pessimo stato di conservazione con una parete tutta coperta dall’Edera.
A questo punto termina la stradina acciottolata e si prosegue su sentiero che gira attorno alla vecchia costruzione, dopo poco si incontra un bivio, una traccia di sentiero prosegue diritta (verso la zona della Ferrata del Due Mani ma non ci sono cartelli), mentre il cartello per il Bivacco Emanuela indica di seguire la traccia che sale a sinistra.
A circa 3 chilomeri dal punto di partenza (land) troviamo un altro bivio, il cartello indica a sinistra per il monte Due Mani, la traccia verso destra va sempre verso la zona della ferrata e la ignoriamo. Il sentiero diventa piuttosto ripido e sale con decisione nel bosco.A circa 3,3 chilomeri in sentiero si avvicina alle rocce del Due Mani, attraversa il letto di un torrente in secca mentre la Faggeta cede il posto ad un bosco di piante più basse.
Su uno spuntone roccioso, a circa 3,5 chilometri dalla partenza, si incontra finalmente il bivacco Emanuela. E’ una piacevolissima costruzione in legno; all’interno è molto spartana ma ordinata con tavolo, sedie ed un letto a castello con due brande. La posizione del bivacco è incantevole, domina tutta la valle di Ballabio, è un bellissimo balcone sulle Grigne ed è posizionato al centro di un pianoro contornato dalle due creste del monte Due Mani.

Finalmente dopo 4,4 chilometri si incontra il sentiero 36 (indicato con bolli Rossi) che arriva dalla Ferrata..

Note

Non volendo rientrare dallo stesso sentiero decido di scendere per il sentiero nr.30 che porta a Ballabio in località Gera. Il sentiero scende seguendo la ripida cresta Ovest di facili roccette, è indicato con bolli blu/azzurri, è un sentiero molto pendente e si perde quota velocemente.

A cura di conlatestafralenuvole.org che invitiamo a visitare

Tracciato GPS
Download
X